L’attività di Cross-Programming di MFN

Con la 28° edizione di Sguardi Altrove Film Festival si rinnova anche l’iniziativa di audience engagement che è parte integrante di una attività continuativa messa in atto da MFN per promuovere il cinema di qualità sul territorio, realizzata con il sostegno di Fondazione Cariplo.

Ecco la proposta con cui i festival della rete “adottano” alcuni dei film in programma promuovendoli presso i propri pubblici:

>>> FESCAAAAL

FUORICONCORSO: DANS LA MAISON di Karima Saidi, Marocco/Belgio, 2020, 90’, documentario

Dopo anni separate, la filmmaker salda nuovamente la relazione con la madre, Aicha, ormai malata di Alzheimer, una donna che ebbe la forza di crescere da sola quattro figli tra Tangeri e Bruxelles. Un film intimo e struggente sul rapporto tra madre e figlia, che riesce a tessere la complicata trama della migrazione marocchina, l’alienazione di sentirsi tra due culture e l’inesorabile separazione tra generazioni. In programma 29/10 ore 16.30 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astoria e online

#FRAMEITALIA:  TELLING MY SON’S LAND di Ilaria Jovine e Roberto Mariotti, Italia, 2021, 84’, documentario

Nancy Porsia, giovane giornalista freelance, si reca per la prima volta in Libia nel 2011, quattro giorni dopo la morte di Gheddafi. Trasferitasi definitivamente nel Paese, per un lungo periodo è l’unica giornalista internazionale a raccontare il suo travagliato processo di democratizzazione, diventando uno dei massimi esperti del paese nordafricano. A causa della pubblicazione di una scottante inchiesta sulla collusione della Guardia Costiera Libica con il traffico di migranti, incinta di un bimbo per metà libico, nel 2017 è costretta a lasciare il paese. Dopo tre anni, la terra di suo figlio continua a essere pericolosa per la sua sicurezza, ma lei non si arrende a rimanerne lontanaIn programma 28/10 ore 17 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astoria e online

NUOVI SGUARDI:  SOUAD di Ayten Amin, Egitto/Tunisia/Germania, 2021, 96’, fiction

Zagazig, una cittadina sul delta del Nilo, in Egitto. Souad, una ragazza di 19 anni, conduce una doppia vita: seppure rimanga conservativa e riservata in famiglia e nella società, la ragazza è ossessionata dalla propria immagine sui social media, intraprendendo relazioni virtuali e segrete con diversi uomini.  Souad mente continuamente su di sé, raccontando un’immaginaria quanto desiderata altra vita. Le sue ambizioni, tuttavia, vengono mano a mano abbattute dall’emergere della sua realtà. Una piccola serie di incidenti conduce a un tragico evento che fa sì che Rebab, la piccola sorella di Souad di soli 13 anni, intraprenda un viaggio, alla ricerca di risposte. In programma 22/10 ore 22 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astra

SGUARDI (S)CONFINATI: EN CAMINO – MESSICO, MACHISMO E NUVOLE di Isabella Cortese, Federico Fenucci, Giuditta Vettese, Italia, 2021, 30’, documentario

ANTEPRIMA EUROPEA

En camino è un viaggio da Città del Messico a Mérida. Raccoglie le testimonianze di molte donne e attiviste. Attraverso le loro esperienze ed emozioni affrontiamo una domanda fondamentale: cosa significa essere una donna in Messico? La risposta è plurale e ci porta ai temi dello sfruttamento economico; della tratta di persona; della scarsa tutela delle istituzioni; della disuguaglianza in merito a diritti economici, educativi, sessuali e riproduttivi; del significato culturale della parola amore; della violenza sessuale e psicologica. In programma 23/10 ore 18.30 Wanted Clan e online

>>> MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer

FUORI CONCORSO: RED SHOES – IL FIGLIO DEL BOSS di Isabella Weiss, Italia, 2020, 61’, documentario

La vera storia di Daniela Lourdes Falanga, nato Raffaele, figlio unico di un boss della camorra. Daniela attraversando innumerevoli ostacoli, sofferenze e tante umiliazioni, riesce a diventare la persona che ha sempre voluto fin dall’infanzia. Una storia LGBT+ di forte impatto emotivo ed umano, che narra di una comunità che deve sempre combattere per la libertà e contro la discriminazione. Una storia che deve essere ascoltata, per dare speranza. Daniela Lourdes Falanga oggi è la prima presidente donna dell’arcigay Antino Napoli attivista LGBT+. In programma 28/10 ore 19.45 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astoria

#FRAMEITALIA: IN THE IMAGE OF GOD di Bianca Rondolino, Italia, 2020, 15’, documentario

Quarto nella sua famiglia a essere nato intersessuale, al Rabbino Levi alla nascita è stato assegnato il genere femminile e crescendo Levi si è sempre sentito malato e difettoso. “In the Image of God” racconta le sue difficoltà e la transizione. Oggi è rabbino e attivista della comunità LGBTQI+ e vive serenamente a Los Angeles con la moglie. In programma 23/10 ore 21 Wanted Clan

>>> MFF

NUOVI SGUARDI: ALL EYES OFF ME di Hadas Ben Aroya, Israele, 2021, 90’, fiction

ANTEPRIMA ITALIANA

Tel Aviv, oggi. Danny sta cercando Max durante una festa per annunciargli di essere incinta del suo bambino. Max, tuttavia, ha appena cominciato una nuova relazione con Avishag e vuole realizzare le più recondite fantasie sessuali della ragazza. La sorte, tuttavia, è molto ironica: Avishag sta pensando a un’altra persona. In programma 27/10 ore 21 online

#FRAMEITALIA:  HO BISOGNO DI ME, Stefano Filippi, 2020, 61’

Premiere

In programma 22/10 ore 16 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astoria e online

>>> FILMMAKER

NUOVI SGUARDI:  LE TOMBEAU DE L’AMIANTE: CHRONIQUE D’UN DÉSASTRE ANNONCÉ di Marie-Anne Mengeot e Nina Toussaint, Belgio, 2021, 90’, documentario

ANTEPRIMA ITALIANA

Grazie agli archivi dei programmi RTBF (TV belga) datati dal 1977 al 2003, viene messo in evidenza il periodo cruciale dell’utilizzo dell’amianto in Belgio e in Europa. Le industrie sapevano di tutti i rischi, ma i lavoratori li hanno scoperti solamente in seguito alla malattia e alla morte. Gli anni precedenti al divieto dell’amianto sono stati anni in cui le industrie hanno vinto tramite la propaganda, la negazione e la menzogna ai danni dei lavoratori. In programma 24/10 ore 17.30 online

#FRAMEITALIA:  FEARLESS – LA STORIA DI UNA RAGAZZA CHE NON HA PAURA DI NIENTE di Giampiero Torello, Italia, 2021, 101’, fiction

ANTEPRIMA ITALIANA

Una ragazza esce di casa per una normale passeggiata in campagna, ma al ritorno sbaglia strada e si ritrova in luoghi completamente diversi dai suoi abituali. Dopo avere atteso invano i soccorsi su una costa deserta, decide di trovare da sé la strada per il ritorno, e inizia ad attraversare a piedi un territorio sconosciuto, sempre da sola, in paesaggi così spettacolari e insoliti da chiedersi se si trova ancora sul suo pianeta o altrove. Attraversa una immensa laguna, incontra esseri semiumani, supera diversi pericoli, vive un’esperienza quasi soprannaturale in un misterioso castello, per finire in un favoloso giardino, quasi un Giardino dell’Eden, che sembra volerla accogliere per l’eternità. Troverà la strada di casa? Sarà lei la stessa di prima, o tutto sarà molto diverso da quello che si aspettava? In programma 24/10 ore 19 online

FUORI CONCORSO:  FUORIMANO di Marta Dell’Angelo, Italia, 2021, 54’, documentario

PREMIERE

Un affresco delle persone che vivono e ruotano attorno all’ex conceria Sabatia a Milano, a 15 minuti dal duomo, tra la Barona e il Gratosoglio. Uno spazio di interazione tra artigiani e commercianti, tra bambini e adulti, tra un presente di integrazione di persone provenienti da diversi paesi, in continuo movimento, secondo direzioni e velocità differenti. In programma 29/10 ore 18 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astoria

>>> SPORT MOVIES & TV fest

#FRAMEITALIA: GLI ANNI FOLLI DELLA VELOCITÀ di Federica Biondi e Gabriele Ogiva, Italia, 2020, 50’, documentario

Un viaggio negli ambienti delle corse automobilistiche degli anni ’50. I piloti sembravano indifferenti al loro futuro, alla vita, alla morte, e questa indifferenza era la principale caratteristica della loro natura. In fondo avevano vinto la partita più importante, quella della guerra, quindi sfidare curve, salite e discese alla massima velocità non era ritenuto poi così rischioso. La velocità ce l’avevano nel sangue, come un sogno atavico dell’uomo. Erano incoscienti, ma proprio per questo considerati degli eroi. Il brivido della velocità trovava eco nell’incitamento delle immense folle di curiosi e tifosi.

Tutta la sezione CINEMA DEI RAGAZZI e in particolare:

THE BLUE GIRL di Keivan Majidi, Iran, 2020, 84’, fiction

In un remoto villaggio tra le montagne rocciose del Kurdistan, tutti sono innamorati del calcio, ma non esiste un campo pianeggiante per poter giocare. Tuttavia, i bambini non si perdono d’animo e decidono di salire in montagna per trovare un posto in cui sia possibile giocare. In programma 22/10 ore 17.00 Anteo Palazzo del Cinema Sala Astra e online

SGUARDI (S)CONFINATI: CEMILE di Belkıs Bayrak, Turchia, 2021, 11’, fiction

ANTEPRIMA ITALIANA

Cemile, un’ambiziosa kickboxer, si sta preparando per un incontro. Scoprirà che seppure sia confidente nelle proprie capacità, ha molti dubbi sulla propria emotività.

>>> INVIDEO

CORRISPONDENZE: LET MY BODY SPEAK di Madonna Adib, Regno Unito, 2020, 10’, doc/fiction

ANTEPRIMA ITALIANA

Questo documentario è un viaggio personale e intimo che esplora l’esperienza della repressione subita dalla regista durante la sua infanzia, quando ha affrontato il controllo sessuale in una Damasco che verso la fine degli anni ‘80 e l’inizio degli anni ‘90 stava attraversando una crescente repressione socio-politica. Attraverso l’uso creativo dell’archivio di famiglia a Damasco unito al filmato del suo corpo, la regista ricostruisce il dolore del passato somatizzato. In programma 26/10 ore 20:30 Wanted Clan e online

SGUARDI (S)CONFINATI: S’AMMUTADORI di Francesca Floris, Italia, 2021, 11’10’’, fiction

PREMIERE

Anna e Las stanno vivendo una notte piena di incubi. Ognuna combatte con il proprio ammuntadore, o meglio, con la propria percezione di esso. L’ammuntadore, nella cultura sarda, rappresenta il demone della notte. Ci assale mentre dormiamo e ci mostra l’origine delle nostre più grandi paure. Le più profonde. Anna e Las sono entrambe parte di due storie simili di innocenza perduta, anche se in modi diversi… anche se distanti. Eppure si ritrovano. Alla fine del viaggio, alla fine del sogno. La destinazione di Las, una volta sveglia, viene raggiunta attraverso un tranquillo volo interiore, accompagnata, passo dopo passo, dalla spinta verso il suo vero amore. Perché, anche nel buio, è importante ricordare che non siamo soli. In programma 23/10 ore 18.30 Wanted Clan

SGUARDI (S)CONFINATI: SESTRA di Alina Dotsenko, Russia, 2021, 09’54”, fiction

ANTEPRIMA ITALIANA

La famiglia e la separazione sono al centro di Sestra, opera prima della regista russa Alina Dotsenko in cui il rapporto tra due sorelle, la loro complicità, i loro battibecchi subiscono una brusca battuta d’arresto, lasciandoci spiazzati sul finale.