L’ATELIER MFN 2018: i vincitori

Si è conclusa la quarta edizione di L’Atelier MFN, con cui MFN intende dare un aiuto concreto ai film in lavorazione oltre che un’opportunità di networking ai registi e produttori delle copie lavoro selezionate, con lo scopo di facilitarne  l’accesso al mercato e al circuito dei festival internazionali.

La Giuria, composta dai partner di L’ATELIER MFN e presieduta da Giona Nazzaro, Delegato Generale della Settimana della Critica della Mostra del Cinema di Venezia, ha assegnato i seguenti premi:

. il premio di 5.000 euro, offerto da Lombardia Film Commission e il tutoring di montaggio offerto da Carlotta Cristiani e Valentina Andreoli in collaborazione con MFN a L’apprendistato, di Davide Maldi, produzione Invisibile Film.

. 1 color grading, offerto da Proxima Milano a: Non è Sogno (la Vita), di Giovanni Cioni, produzione Archfilm.

. 1 color grading, offerto da Start MFN in collaborazione con MFN e 1 master DCP sottotitolato “on screen”, offerto da MFN in collaborazione con Start, a Tony Driver, di Ascanio Petrini, produzione Dugong.

. 1 sound design e mixing offerto da Massimo Mariani in collaborazione con MFN a One More Jump, di Emanuele Gerosa, produzione GraffitiDoc.

Il film vincitore sarà inoltre invitato a partecipare a When East Meets West in occasione del Trieste Film Festival 2019, nella sezione dedicata a lungometraggi italiani in post-produzione This Is IT, grazie alla partnership attivata a partire dal 2017.