MILANO FILM NETWORK
Un festival lungo un anno

Il Milano Film Network (MFN) è la rete che unisce l'esperienza e le risorse dei sette festival di cinema milanesi per offrire una proposta culturale lungo tutto l'anno e una serie di servizi per chi si occupa di cinema e audiovisivo a Milano e in Italia.


Realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cariplo, il Milano Film Network nasce come progetto organizzato da sette festival di cinema della città di Milano – Festival del Cinema Africano d'Asia e America Latina, Festival MIX Milano, Filmmaker, Invideo, Milano Film Festival, Sguardi Altrove Film Festival, Sport Movies & Tv Fest – in un’ottica di confronto e di condivisione di esperienze organizzative, produttive e di sperimentazione, raccogliendo le esigenze delle singole realtà e ponendosi come referente autorevole per tutto il settore cinematografico e audiovisivo sul territorio.


Il Milano Film Network si propone come progetto inclusivo non solo degli operatori del settore, ma anche di istituzioni e attori socio-economici, a riconoscimento della valenza del cinema in quanto forma d’arte ma anche settore produttivo che genera ricadute positive su un ampio tessuto urbano.


Due gli obiettivi specifici del MFN:

- nel breve periodo, creare un sistema cinema all’interno della città di Milano, ossia un modello stabile di collaborazione attraverso una rete inter-organizzativa - in primis fra i festival di cinema - che consenta uno scambio innovativo di conoscenza, risorse strumentali, servizi e opportunità;

- nel lungo periodo, fare di Milano un polo fondamentale per l'attività cinematografica e audiovisiva nel panorama nazionale e internazionale, valorizzando le sue risorse attraverso una rete aperta alla partecipazione di molteplici soggetti.


Per raggiungere tali obiettivi, il MFN opera su due differenti fronti:

- offre SERVIZI legati alla produzione dell’evento, a sostegno della rete e a disposizione del territorio: dalla gestione dell’ospitalità culturale alla cura dei sistemi di sottotitolaggio, dall’adeguamento tecnologico per le proiezioni ai servizi di gestione degli spazi, fino all’organizzazione di un servizio di volontariato tipico delle manifestazioni culturali ad alta partecipazione.

- organizza e promuove un calendario di ATTIVITA’ di programmazione permanente, in collaborazione anche con altri soggetti che si occupano di cinema e audiovisivo, quali la creazione di un archivio comune basato sulla digitalizzazione delle opere presenti negli archivi dei singoli festival, la distribuzione dei film provenienti dai festival in un nuovo circuito di diffusione e promozione, l’organizzazione di workshop e specifici percorsi formativi, l’impulso a iniziative di produzione di progetti audiovisivi.

×

CONTATTI

×

CON IL CONTRIBUTO DI

Cariplo

CON IL PATROCINIO DI

Comune di Milano

PARTNER ISTITUZIONALI

Lombardia spettacolo Civica scuola di cinema ×

Iscriviti alla newsletter

Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03, di seguito Codice Privacy) ti informiamo in merito al trattamento dei tuoi dati personali che potrà essere effettuato da Milano Film Network con riferimento alla registrazione al sito www.milanofilmnetwork.it nonché alla tua richiesta di ricevere la Newsletter di Milano Film Network, che fornisce informazioni e notizie sull’attività dell’organizzazione. Il trattamento avverrà in modo lecito e secondo correttezza, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dell’interessato.
accetto

×
Festival MIX Milano, 2012

Milano Film Network organizza eventi, rassegne cinematografiche, presentazioni e anteprime, a Milano e in tutta Italia, con lo scopo di stabilire collaborazioni sul territorio, creare un sistema virtuoso di tutti gli attori del settore e dare visibilità al cinema indipendente e ai prodotti delle proprie attività.


Titolo: Filmmkaker Festival / 28 Novembre - 8 Dicembre
Data inizio: 28/10/2014
Data fine: 08/12/2014
Durata: 11 giorni
Costo: Ingresso gratuito con tessera del MFN (10 euro)
programma:

In occasione della retrospettiva dedicata a Lech Kowalski durante Filmmaker Festival (28 novembre-8 dicembre) Milano Film Network presenta una lezione sul cinema ribelle dell'autore londinese. Kowalski scruta la realt� e la filma con rabbia e passione. Dalle sue storie di deportati, emarginati e punk emergono un dolore profondo e un desiderio di rivalsa, la constatazione di un mondo segnato da ingiustizie e violenze, a volte perpetrate dalla societ�, altre autoinflitte. L'incontro � il 30 novembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17, a La Fabbrica del Vapore. Info e iscrizioni qui.


×


Tutti gli eventi




 Titolo: L'immagine sportiva sullo schermo
 Data inizio: 06 Dicembre 2014
 Data fine: 06 Dicembre 2014
 Durata: 1 giorno
 Costo: 10 euro
 Programma:

Master Class di approfondimento dedicata allo studio dell’immagine sportiva al cinema e nella televisione, attraverso l’analisi dei casi nazionali e internazionali di maggior successo.
Un'occasione per approfondire i grandi cambiamenti di linguaggio e di tecnica vissuti dal medium cinematografico e televisivo attraverso l’immagine sportiva nelle società del XX secolo e dei primi decenni del nuovo millennio.
La Master Class, in programma il 6 dicembre alle ore 15, è organizzata dal Milano Film Network nell’ambito della 32ma edizione di Sport Movies & Tv, dal 3 all'8 dicembre a Milano.
Info e iscrizioni qui.


 Titolo: Filmmkaker Festival / 28 Novembre - 8 Dicembre
 Data inizio: 28 Ottobre 2014
 Data fine: 08 Dicembre 2014
 Durata: 11 giorni
 Costo: Ingresso gratuito con tessera del MFN (10 euro)
 Programma:

In occasione della retrospettiva dedicata a Lech Kowalski durante Filmmaker Festival (28 novembre-8 dicembre) Milano Film Network presenta una lezione sul cinema ribelle dell'autore londinese. Kowalski scruta la realt� e la filma con rabbia e passione. Dalle sue storie di deportati, emarginati e punk emergono un dolore profondo e un desiderio di rivalsa, la constatazione di un mondo segnato da ingiustizie e violenze, a volte perpetrate dalla societ�, altre autoinflitte. L'incontro � il 30 novembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17, a La Fabbrica del Vapore. Info e iscrizioni qui.


 Titolo: #nuovocinemamilano
 Data inizio: 15 Aprile 2014
 Data fine: 17 Aprile 2014
 Durata: 3 giorni
 Costo: Ingresso gratuito con tessera del MFN (10 euro)
 Programma:

Dal 15 al 17 aprile, va in scena #nuovocinemamilano, tre giorni di proiezioni con il cinema targato Milano Film Network. In programma tra il Cinema Nuovo Orchidea, riaperto eccezionalmente per l’occasione, e lo Spazio Oberdan, un film a sorpresa e una selezione di titoli che hanno riscontrato maggior successo di critica e pubblico nelle ultime edizioni dei sette Festival del Network. 

 

Martedì 15 aprile

Cinema Nuovo Orchidea

ore 19.30: cocktail inaugurale e musica live con i Nema Problema Orkestar

 

ore 21: Is the Man Who Is Tall Happy?: An Animated Conversation with Noam Chomsky (di Michel Gondry, Francia, 2013, 88')

Attraverso illustrazioni, fantasiose tecniche
d´animazione e riprese in 16mm, Gondry anima una conversazione con Noam Chomsky, professore del MIT, libero pensatore e padre della linguistica moderna. Gondry "entra" nella testa di Chomsky per un ritratto intimo e filosofico, un dialogo tra parole e disegni che indaga il senso della vita, quel bisogno tutto umano di soddisfare l´eterna e infantile domanda di felicità.

 

a seguire: Aeterna di Leonardo Carrano (Italia, 2012, 58’, Videoanimazione)

Il progetto presenta una video animazione sperimentale per ciascuno dei quattordici  movimenti della celebre Messa di Requiem di Mozart. Un insieme organico ma variegato per tecniche d’animazione e linguaggi espressivi.

Un’opera straordinaria, unica ed eccezionale. Il Requiem è esaltato dalle invenzioni di immagini dove appare un mondo più alto di noi”. Ennio Morricone

Anteprima mondiale Invideo 2012  

 

 

Mercoledì 16 aprile

Cinema Nuovo Orchidea

ore 17 - La via del ring (di Daniele Azzola, Italia, 2010, 67')

Testimonianze, allenamenti e preparazione di campioni internazionali intrecciano storie che hanno come protagonista la passione per il pugilato

Guirlande d’Honneur Sport Movies & Tv Fest 2010

 

ore 18.30 - Eat Sleep Die (di Gabriela Pichler, Svezia, 2012, 104’)

In un piccolo villaggio in Svezia la ventenne Rasa, mussulmana di origine balcanica perde il posto di lavoro in fabbrica. Obbligata a confrontarsi con il tanto temuto sistema occupazionale in crisi Rasa entra in rotta di collisione con la società dei burocrati e dei ben pensanti

Premio Miglior Film e Menzione Speciale all'Attrice Sguardi Altrove 2013

 

ore 20.30 - 7 Cajas (di Juan Carlos Maneglia e Tana Schembori, Paraguay, 2012,105’)

Ad Asuncion il diciassettenne Victor, che esegue piccoli lavori nell’immenso mercato municipale è attratto dai film polizieschi hollywoodiani e sogna di acquistare un cellulare. La svolta arriva quando un uomo gli promette 100 dollari per trasportare sette casse in un luogo segreto …

Premio del Pubblico 23° Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina 2013

 

ore 22.30 - Interior. Leather Bar (di James Franco e Travis Mathews, USA, 2013, 60')

Docufiction ammantato di gloria già allo stadio di pre-produzione, si rumoreggiava infatti che ricreasse in toto quei 40 minuti di sesso esplicito tagliati di netto dal mitico Cruising di William Friedkin, Interior. Leather Bar è l'analisi delle tensioni, dei conflitti tra libertà e censura, di una troupe alle prese con quei mitici 40 minuti, la loro ricostruzione e che cosa ha significato per Al Pacino girarli nei primi anni 80. Backstage, interviste, prove trucco e sì, anche alcuni minuti molto coreografici. Diciamo così. La promessa del cinema indipendente Travis Mathews alla guida della factory di James Franco... Yes, James Franco!

Presentato al Festival MIX Milano 2013 

Presentato in collaborazione con ceCINEpas

 

Giovedì 17 aprile

Spazio Oberdan

ore 20.30 - El Impenetrable (di Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini, Argentina/ Francia, 2012, 95')

La storia di un’eredità paterna, 5.000 ettari nella foresta vergine del Chaco in Paraguay  che il regista intende restituire al suo popolo originario, diventa un viaggio in un far west, con terre da conquistare, grandi latifondisti, indiani da sterminare e ricchissime risorse naturali da preservare.

Secondo Premio Filmmaker Festival 2012 

 

ore 22.30 - In Bloom (di Nana Ekvtimishvili e Simon Groß, Georgia, 102’, 2013)

Tbilisi, 1992. Eka e Natia hanno quattordici anni e la loro quotidianità si snoda tra pomeriggi con le amiche e liti rancorose nella lunga fila per il pane, corteggiamenti e attenzioni da respingere, famiglie devastate dall’alcool e lontananze forzate. Sullo sfondo, una Georgia autonoma, libera dall’URSS disgregata, una Tbilisi caotica e contraddittoria, in cui fremono sete di cambiamento e tradizioni radicate. Assieme al tedesco Simon Groß, la regista georgiana Nana Ekvtimishvili prende in prestito le memorie della propria adolescenza per affrescare il percorso di crescita di due giovani donne che illuminano un racconto corale tragico e denso, splendidamente incorniciato dalla fotografia di Oleg Mutu, tra i rappresentati della new wave rumena. 

Premio del Pubblico 18° Milano Film Festival

Mediapartner: Radio Popolare, Fred Film Radio
In collaborazione con: ceCINEpas


 Titolo: Anteprima del film prodotto da MFN "Milano 2013 – Seize the time"
 Data inizio: 08 Dicembre 2013
 Data fine: 08 Dicembre 2013
 Durata: 1 giorno
 Costo: 5 euro
 Programma: Anteprima assoluta al Cinema Palestrina domenica 8 dicembre alle ore 18 “Milano 2013 – Seize the time”, il film collettivo realizzato all’interno del workshop condotto da Sylvain George, organizzato da Milano Film Network con Milano Film Festival, in collaborazione con Filmmaker e Comune di Milano.
Il film è il punto di arrivo di un workshop riservato a dieci giovani cineasti, scelti attraverso una selezione, organizzato nel settembre 2013 nel corso del 18° Milano Film Festival, insieme a un importante focus sul cinema di Sylvain George dal titolo “Dare voce agli invisibili”.
Il tema per il workshop proposto dal regista francese, noto per le immagini in bianco e nero, le riprese in super8, l’attenzione alla vita dei migranti e ai temi della marginalità, è stato la città di Milano, anche se l’obiettivo del lavoro, prima ancora della realizzazione del film collettivo, è stato fin dal principio il percorso per arrivare a quel risultato, con una priorità data da Sylvain sulle modalità e sulle ragioni del racconto di ciascuno. Il film contiene dieci sguardi diversi che concorrono a una rappresentazione inedita della nostra città: Antonio Di Biase in 01 mostra il lato totalitario dell’organizzazione sociale contemporanea, fotografando la città come una grande macchina di controllo capace di ridurre l’umano ai minimi termini; Fatima Bianchi segue con acuta e divertita ironia i tragitti dei turisti che scoprono Milano dall’altro di un bus scoperto in Citysightdancing; Giulio Ortolani mette in cortocircuito passato e presente seguendo la proiezione di un vecchio film muto in Luci sull’inferno; Margherita Cascio racconta il risveglio della metropoli in Dove mi fermo; Christian Giuffrida pedina un moderno lavoratore immigrato in Libero mercato; Maria Ruido verifica la tenuta teorica del pensiero di Gramsci al tempo della globalizzazione in La place et la galerie (La piazza e la galleria); Giulia Coccovilli segue con attenzione e senso del ritmo una colorita funzione religiosa in Family Appointment with El Shaddai; Letizia Buoso si immerge in un giardino dentro la città, l´esperienza di un´alleanza tra essere umano e natura in Corrispondenze; Francesca Balbo si interroga sul suo passato, sulle rovine che ha lasciato e sulle speranze che si sono liberate in Abitare significa lasciare impronte; Titta Cosetta Raccagni usa il proprio corpo in opposizione alla durezza inanimata e autoritaria della prospettiva architettonica in Spazio pubblico urbano: UNTITLED #1 e #2. Il film è la prima opera di produzione targata Milano Film Network, frutto di uno dei settori di attività che il progetto perseguirà dal 2014, nell´intento di stimolare tutto il settore del cinema e dell´audiovisivo a Milano e in Italia, e sarà distribuita nei prossimi mesi con un’attenzione particolare al mercato internazionale.